Infortunio Samir: operazione alla caviglia per il difensore dell'Udinese

6 dicembre 2018

L'Udinese punta ai tre punti contro l'Atalanta per prolungare la striscia positiva ma Nicola dovrà fare a meno di Samir. Il difensore rientrerà a febbraio

Quattro punti nelle ultime due partite per l’Udinese che ha beneficiato dell’arrivo in panchina di Davide Nicola. Un cambio di marcia evidente sia nelle prestazioni che nei risultati che permettono ai friulani di guardare con ottimismo al futuro. La vittoria contro la Roma e il pareggio a reti bianche in casa del Sassuolo rappresentano un’ottima base per affrontare l’Atalanta, reduce da due sconfitte consecutive e prossima sfidante nella 15^ giornata di serie A in programma da venerdì a domenica.

L’Udinese punta ai tre punti per prolungare la striscia positiva e proiettarsi in grande spolvero per il tour de force previsto in questo mese. Le brutte notizie per Nicola arrivano però dall’infermeria con l’infortunio di Samir. Il brasiliano, classe 1994, si è infortunato nella sfida contro la Roma cadendo male dopo aver saltato per prendere un pallone contestato a Cristante. Ricadendo sul ginocchio è rimasto a terra ed è stato trasportato fuori in barella.

Infortunio Samir, il rientro previsto a febbraio

Gli esami strumentali hanno confermato per Samir un infortunio alla caviglia destra con una lesione capsulo-legamentosa. Per il difensore sarà svolto un intervento di ricostruzione delle strutture capsulo-legamentose e sono previsti almeno tre mesi di stop. L’ex Flamengo e Verona dovrebbe rientrare per febbraio e saltare buona parte della stagione, compreso il mese di dicembre ricchissimo di impegni per tutte le squadre di serie A. Una brutta tegola per Nicola visto che il difensore brasiliano era diventato un elemento importante nella squadra friulana. Finora in campionato Samir ha disputato 13 partite su 14, la conferma della sua considerazione sia nella nuova che nella vecchia gestione firmata Velazquez.

Anche per i fantallenatori rappresenta un’assenza rilevante per chi aveva puntato su di lui nel concorso di Superscudetto. Una fantamedia di 6.5, tre ammonizioni e un assist sottolineano la buona tenuta di Samir in questa stagione, una grave assenza per Davide Nicola.  Non c’è solo Samir nella lista infortunati dell’Udinese. Davide Nicola non può avere a disposizione nemmeno Behrami, anche per lui c’è un problema alla caviglia. Sono inoltre tantissimi i lungodegenti in casa bianconera. Lukasz Teodorczyk è fermo da inizio stagione per un’ernia inguinale e il suo rientro è previsto a metà dicembre. Badu invece dovrebbe ritornare a disposizione per fine dicembre, mentre Ingelsson è stato operato al legamento crociato anteriore sinistro e il suo rientro è previsto per gennaio.

I possibili cambi in vista di Udinese-Atalanta

In vista della sfida contro l’Atalanta non ci saranno Wague, out per un problema al polpaccio sinistro e Barak che ancora non riesce a recuperare dal fastidio alla schiena. Tra i rientrati c’è finalmente il centrocampista Balic che però non è ancora in condizione e non dovrebbe essere disponibile in vista della partita contro l’Atalanta. Recuperato invece l’attaccante Lasagna che dovrebbe essere titolare al fianco di Pussetto. Date le tante assenze, infatti, la novità in vista della sfida in programma domenica alle ore 15 è l’arretrato di Rodrigo De Paul. Lo spostamento del capocannoniere dell’Udinese non farà felice i fantallenatori. L’argentino ha finora realizzato 6 gol e servito 3 assist e ha un voto medio di 6.61. Contro l’Atalanta il centrocampo a tre dovrebbe essere composto da Mandragora, Fofana mezzala e De Paul, con Ter Avest e Pezzella sulle fasce.