Milan, la formazione migliore che può schierare Gennaro Gattuso

12 novembre 2018

Il Milan è pronto a rinascere in questa serie A 2018-19. Ecco gli uomini ai quali Gattuso è pronto ad affidarsi

Il Milan non può più accontentarsi di un piazzamento in Europa League, soprattutto ora che il quarto posto in serie A vale l’accesso in Champions League. Il compito di Gattuso è quello di riuscire a isolare la squadra, ottenendo il massimo da una rosa ancora in fase evolutiva, ignorando i cambiamenti societari.

Un compito tutt’altro che semplice, con il tecnico pronto ad affidarsi a una precisa formazione, in grado di garantire equilibrio e letalità in fase offensiva. Ciò che i tifosi si aspettano da lui però è che trasmetta in qualche modo la sua grinta e il suo attaccamento alla maglia. Undici Gattuso in campo potrebbero non risultare molto eleganti ma sarebbero di certo efficaci. Un incubo per gli avversari.

Ecco l’undici titolare del tecnico rossonero che, salvo squalifiche, infortuni e turnover, giocherà la maggior parte dei match in programma in stagione:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Romagnoli, Caldara, Ricardo Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu.

Milan, le riserve di Gattuso

Al netto di giocatori che paiono ormai essere fuori dal progetto del Milan, come Bertolacci e Montolivo, Gattuso ha ovviamente un novero di riserve di ‘prima fascia’. Si tratta di giocatori ai quali farà maggiormente riferimento in caso di necessità a gara in corso.

In difesa Reina troverà spazio soprattutto in Europa League, con l’allenatore che sembra aver precisamente diviso i territori tra i due potenziali titolari tra i pali (Antonio Donnarumma in Coppa Italia). Laxalt è invece una pedina particolarmente duttile, in grado di ricoprire il ruolo di terzino e di esterno di centrocampo. Un difensore con grandi capacità offensive che potrebbe all’occorrenza rilevale Calhanoglu. Tante opzioni anche per quel che concerne i centrali di difesa: Caldara e Romagnoli sono i titolari inamovibili, Musacchio e Zapata valide alternative, Simic e Ricardo Rodriguez le soluzioni d’emergenza.

Bakayoko è invece un potenziale titolare di questa rosa, che si ritrova nella lista delle riserve di ‘prima fascia’ soltanto a causa dell’incognita adattamento. Non è in dubbio il suo valore, bensì la sua capacità di trovare fin da subito il giusto ritmo in serie A.

In attacco non mancano di certo le opzioni, anche se non esaltati come ai tempi d’oro della gestione Berlusconi. Alle spalle di Higuain c’è senza dubbio Cutrone, che ha già dimostrato d’avere le qualità necessarie per giocare in questo Milan. Gattuso potrebbe inoltre schierarlo al fianco del ‘Pipita’. Discorso simile per Castillejo che, nonostante sia al suo primo anno in serie A, ai nastri di partenza si ritrova ad occupare una posizione più alta rispetto a Borini, nelle preferenze del tecnico.

Milan, le coppie del fantacalcio

Selezionare al meglio le coppie durante l’asta del fantacalcio è fondamentale. Ciò consente infatti di evitare di ritrovarsi in campo con un uomo in meno. Con Higuain che, se in condizione, è inamovibile, in attacco spazio all’alternanza tra Castillejo e Cutrone. Tendenzialmente si consiglia l’acquisto del ‘Pipita’ e dell’attaccante italiano, che saranno probabilmente i due maggiormente schierati da Gattuso.

Per quanto concerne il centrocampo invece, è difficile fare a meno di Calhanoglu per i rossoneri che, all’occorrenza, sanno di potersi affidare a Laxalt. In difesa infine la coppia fissa rossonera è composta da Calabria e Abate.

TAG: