Juventus, le mosse di Allegri: contro la Spal è emergenza centrocampo

20 novembre 2018

Massimiliano Allegri è alle prese con un'emergenza a centrocampo in vista della sfida di campionato contro la Spal. In dubbio Pjanic e Bernardeschi, possibile inserimento di Cuadrado come mezz'ala

Alla ripresa del campionato di serie A, la Juventus di Massimiliano Allegri è attesa da un autentico tour de force di sei partite. Dopo la sfida contro la Spal, i bianconeri affronteranno Fiorentina, Inter, Torino e Roma e nel mezzo ci sarà anche la Champions League contro il Valencia. Un calendario complicato da affrontare al massimo della condizione e con l’intera rosa a disposizione. L’obiettivo è di consolidare il primo posto in classifica e conquistare gli ottavi in Europa da prima del girone. In attesa dei rientro dei vari nazionali, Allegri ha ripreso gli allenamenti dopo aver concesso due giorni di riposo. In vista della sfida contro la Spal, si monitora in particolare il centrocampo dove c’è una vera e propria emergenza. Nel settore nevralgico della squadra ci sono numerose defezioni e si cerca di accelerare i tempi per poter avere alternative valida da schierare.

Emergenza centrocampo, Pjanic in dubbio per la Spal

Chi non sarà sicuramente della partita è Emre Can. Il tedesco è rientrato a Torino da qualche giorno e ha pianificato il programma di lavoro per rientrare in squadra. L’ex Liverpool è stato operato per la rimozione di un nodulo tirodeo lo scorso 21 ottobre e molto probabilmente il suo ritorno in campo avverrà solo a gennaio. Un’assenza che pesa per Massimiliano Allegri considerato l’apporto del nuovo acquisto in questa prima parte di stagione. Emre Can ha giocato 336 minuti in serie A (media voto di 6.06) e servito anche un assist a Cristiano Ronaldo nella vittoria per 2-1 contro il Sassuolo.

Altri problemi invece per Sami Khedira che resta in dubbio in vista della sfida contro la Spal. Il centrocampista tedesco ha riportato una distorsione alla caviglia rimediata in nazionale durante l’allenamento e come riporta il sito internet della Juventus “verrà monitorato quotidianamente” con una condizione che mette “la sua presenza contro la Spal in forte dubbio”. Dovrebbe invece esserci Miralem Pjanic. Il centrocampista potrebbe smaltire l’affaticamento muscolare che ha gli ha fatto saltare l’impegno in amichevole della sua Bosnia contro la Spagna. Il centrocampista bianconero aveva lasciato il campo all’87’ della sfida di Nations League tra la Bosnia e l’Austria. La sensazione è che Pjanic possa recuperare pienamente e partire dal primo minuto contro la Spal, ma visti gli impegni ravvicinati Allegri potrebbe anche decidere di non rischiarlo.

Bernardeschi per la Champions League e Cuadrado mezz’ala

Si lavora invece per il recupero di Federico Bernardeschi che in questi giorni si è allenato da solo in palestra seguendo un programma personalizzato. La sensazione è che l’esterno possa essere arruolato solo in vista della partita di Champions League contro il Valencia. Fermo dal 27 ottobre per un infortunio agli adduttori, Bernardeschi ha saltato gli impegni con la Nazionale e lavora per rientrare dopo l’ottimo inizio di stagione con prestazioni di alto livello: per l’ex viola 320 minuti giocati in serie A, 2 gol realizzati e un assist. L’emergenza a centrocampo dovrebbe spingere Massimiliano Allegri a schierare una formazione quasi inedita con Cuadrado nel ruolo di mezz’ala destra. Con l’assenza di Khedira e il dubbio Pjanic, il centrocampo anti-Spal dovrebbe essere costituito da Bentancur in regia, Matuidi interno sinistro e Cuadrado a destra.

Probabile formazione Juventus-SPAL
Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Matuidi; Cristiano Ronaldo, Mandzukic, Dybala. All. Allegri