Parma, infortunati Gervinho e Grassi: diagnosi e tempi di recupero

5 dicembre 2018

Il ko del Parma in casa del Milan non fa male ma sono le notizie dall'infermeria che preoccupano i tifosi e l'allenatore D'Aversa. Si fermano infatti sia Alberto Grassi che Gervinho.

Il Parma è sicuramente una delle sorprese più interessanti di questa prima parte di serie A. I ducali, allenati da Roberto D’Aversa, sono in piena zona Europa e la sconfitta contro il Milan non ha scalfito l’autostima della squadra. Passata in vantaggio con un gol di Roberto Inglese, ha peccato di inesperienza facendosi rimontare nel secondo tempo dai gol di Cutrone e Kessié. Un ko che non fa male ma sono le notizie dall’infermeria che preoccupano i tifosi e l’allenatore D’Aversa. Si fermano infatti sia Alberto Grassi che Gervinho.

Pessimo l’infortunio occorso al centrocampista classe 1995 che si fermato nel corso dell’allenamento di martedì 4 dicembre. Gli iniziali accertamenti hanno evidenziato una forte distorsione con interessamento legamentoso dell’articolazione del ginocchio. Si è in seguito però verificata la reale entità dell’infortunio del calciatore, che dovrà dire addio ai ducali per un lungo periodo, essendo costretto a sottoporsi a un’operazione. Grande sfortuna per il 23enne, nuovamente sotto i ferri dopo lo stop lampo al Napoli.

Infortunio Grassi, finita la stagione per il centrocampista

Non è la prima volta che il ragazzo di scuola Atalanta ha subito un infortunio simile. Acquistato a gennaio 2016 dal Napoli, ancora proprietaria del cartellino, al primo allenamento con la nuova squadra Grassi riportò la lesione del menisco del ginocchio destro. L’infortunio lo costrinse a saltare l’intera stagione senza quindi esordire in maglia azzurra. Le condizioni di Alberto Grassi sono state rese note dal report medico apparso sul sito ufficiale del Parma: “Alberto Grassi, in seguito ad una forte distorsione accusata durante la seduta d’allenamento di questo pomeriggio, ha svolto dei primi accertamenti eseguiti in fase acuta. Gli stessi hanno evidenziato un interessamento legamentoso dell’articolazione del ginocchio. L’iter diagnostico si concluderà domani mattina, quando si avrà un quadro chiaro della situazione e si deciderà eventualmente come procedere”.

A ciò si è però aggiunto un nuovo e breve comunicato, che evidenza come una risonanza magnetica abbia chiarito le condizioni di Grassi. Per lui si tratta di una rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Ora non resta che attendere il delinearsi del percorso chirurgico ma la stagione per lui è conclusa.

Problemi anche per Gervinho costretto a uscire dal campo al 62′ della sfida Parma-Milan di domenica scorsa. L’attaccante ex Roma si è sottoposto ad esami strumentali dai quali è emersa una lesione di primo grado al bicipite femorale destro. Il calciatore ha già iniziato le terapie ma lo staff medico del Parma non vuole accelerare i tempi di recupero dati i precedenti dell’ivoriano e punterà ad ottenere la sua totale efficienza fisica prima di dichiararlo recuperato. Gervinho potrebbe quindi tornare a disposizione di D’Aversa solo nella gara casalinga contro il Bologna (22 dicembre) o nella trasferta contro la Fiorentina, in programma quattro giorni dopo.

I problemi di formazione di Roberto D’Aversa

In vista della gara interna contro il Chievo, D’Aversa deve fare i conti anche con i problemi fisici di Luca Siligardi, Federico Dimarco e Francisco Sierralta. Dei tre, solo l’attaccante potrebbe riuscire a recuperare in vista della gara interna contro il Chievo. L’assenza contemporanea di Siligardi e Gervinho sarebbe colmata dalla presenza dal primo minuto di Di Gaudio e Biabiany. Sarebbero loro gli esterni offensivi a supporto della prima punta Roberto Inglese. Per la sostituzione di Alberto Grassi, invece, l’indiziato numero uno sembra essere Luca Rigoni.