Serie A, quanti infortuni in nazionale: i consigli per il fantacalcio

19 novembre 2018

Tanti gli infortuni dopo gli impegni con le rispettive nazionali per diversi calciatori di Serie A. I nomi eccellenti non mancano, gli ultimi della lista sono Vrsaljko e Calhanoglu

La sosta per le nazionali costa caro a diverse squadre di Serie A. Tanti, infatti, i calciatori che sono finiti ko per una serie di infortuni. Nomi più o meno conosciuti, utili in ottica fantacalcio e per il concorso di Superscudetto. Tra le più bersagliate la Juventus di Massimiliano Allegri, che potrebbe rinunciare a gran parte della sua mediana per il match casalingo contro la Spal. Miralem Pjanic ha infatti accusato un problema di natura muscolare, che lo ha costretto a saltare gli impegni con la Bosnia. Sami Khedira, invece, ha patito nuovi problemi alla caviglia sinistra a causa di una distorsione che potrebbe fargli saltare anche il match di Champions League contro il Valencia. Viste le condizioni non ottimali di Bernardeschi, che ha lasciato anzitempo il ritiro di Coverciano e i noti problemi di Emre Can, i fantallenatori possono puntare sul giovane Bentancur. Ancor più preoccupante la situazione del Milan, già in emergenza anche prima degli impegni con le nazionali.

Infortuni in nazionale: è emergenza Milan

I rossoneri di Gennaro Gattuso hanno già perso per infortunio Caldara, Calabria e Musacchio. Negli ultimi giorni si è aggiunto il forfait di Bonaventura, costretto ad operarsi per una fastidiosa infiammazione al ginocchio. La sfortuna però sembra esserci accanita contro il Milan: in difesa erano rimasti a disposizione i soli Zapata, Romagnoli e Simic, ma il capitano ha lasciato la nazionale per un problema muscolare che gli costerà quattro settimane di stop. Meno gravi del previsto gli infortuni di Calabria e Calhanoglu. Il terzino ha lasciato anzitempo il ritiro dell’Under 21 per le non perfette condizioni fisiche. Il turco ha invece accusato problemi al collo del piede mentre era in nazionale e potrebbe presto aggiungersi alla lista dei lungodegenti. Vista l’emergenza, Gattuso dovrà proporre qualche novità rispetto alle ultime uscite. In mediana probabile il ritorno dal 1′ di Bertolacci o Montolivo, in attacco potrebbe scoccare l’ora di Castillejo, con Cutrone chiamato a sostituire lo squalificato Higuain.

Infortuni, Roma, Inter e Napoli agli antipodi

Pure la Roma deve fare i conti con la fila in infermeria. Il caso più grave riguarda Manolas, il cui rientro da un problema alla caviglia destra appare incerto. Nel giro di una settimana dovrebbero invece tornare abili ed arruolabili De Rossi, Pellegrini, Perotti, Pastore ed il tormentatissimo Karsdorp. Per sostituire il greco, contro l’Udinese sono in lizza Juan Jesus (favorito) e Marcano. Sta meglio di tutte tra le big il Napoli, che registra la sola assenza prolungata di Chiriches. Il rumeno si era rotto il legamento ormai diverse settimane fa. Ancelotti conta di riavere poi a breve Meret e Younes. In casa Inter unico dubbio riguarda le condizioni di Sime Vrsaljko. Il croato in nazionale ha rimediato un risentimento ai flessori della gamba destra che verrà valutato nelle prossime ore con analisi strumentali.

Gli altri infortuni in nazionale: Fiorentina, Cagliari e Sassuolo

Problemi anche per Fiorentina, Cagliari e Sassuolo. Il capitano dei viola, German Pezzella, si è fatto male in Argentina e per una lesione al bicipite femorale salterà tre settimane di campionato e probabilmente anche la Juventus. Il Cagliari è in apprensione per le condizioni di Pavoletti: il bomber ex Napoli aveva meritato la convocazione in Nazionale, ma ha dovuto rinunciare a causa di un affaticamento. Tanta sfortuna anche per il Sassuolo, che durante l’amichevole dell’Italia under 21 contro i pari età dell’Inghilterra ha perso Adjapong per una frattura composta al perone della gamba sinistra, che lo terrà a lungo lontano dai campi.